In questo sito non vengono utilizzati cookies per raccogliere informazioni personali in modo diretto ma alcuni elementi di terze parti potrebbero anche utilizzarli.
Cliccando su "approvo", navigando il sito o scorrendo questa pagina confermi di accettare i cookies
(che ricordiamo possono essere sempre disabilitati dalle impostazioni del tuo browser).
Leggi come vengono utilizzati i cookies su questo sito - Approvo

Hai controllato le tue gomme? Da maggio rischi multe salate

Hai controllato di recente i pneumatici della tua auto? Forse non lo sai ma dopo il 15 maggio potresti rischiare multe molto salate. A svelarlo è l’associazione a difesa dei consumatori Altroconsumo che mette in guardia gli automobilisti sull’indice di velocità delle gomme.

SANZIONI FINO A 1682 EURO – Una circolare del Ministero dei Trasporti stabilisce, infatti, sanzioni da 419 a 1.682 euro oltre al ritiro della carta di circolazione e all’invio in revisione del veicolo se dal 16 maggio la tua auto monta ancora pneumatici invernali di tipo M+S con un indice di velocità inferiore a quello indicato nel tuo libretto di circolazione.

L’INDICE DI VELOCITÀ - Cos’è l’indice di velocità? È la sigla che, appunto, “indica” la “velocità” massima alla quale il pneumatico può andare. Come scoprire se rischi qualcosa? Semplice: devi prendere il libretto, aprirlo alla terza pagina, leggere i codici consentiti alla voce “pneumatici” e confrontarli con la lettera finale della sigla che si trova sul fianco di una delle tue gomme. La “M”, ad esempio, equivale alla velocità massima di 130 km/h.

CODICI

COSA FARE – Secondo la normativa, infatti, mentre durante il periodo invernale puoi anche viaggiare con gomme dotate di codici di velocità inferiori a quelli riportati sulla carta di circolazione, dopo il 15 maggio non puoi più farlo. Se però i tuoi pneumatici invernali hanno lo stesso indice di velocità presente sulla carta di circolazione non rischi alcuna multa. Sarebbe tuttavia opportuno sostituire lo stesso le gomme invernali con quelle estive sia per diminuire il consumo di carburante sia per motivi di sicurezza: i pneumatici invernali, infatti, hanno tenuta e trazione inferiori su superfici asciutte come sul bagnato. Automobilista avvisato…

 

Articolo originale su Cinque Quotidiano 

Photogallery

Commenti

Lascia un commento

Loading...
0