In questo sito non vengono utilizzati cookies per raccogliere informazioni personali in modo diretto ma alcuni elementi di terze parti potrebbero anche utilizzarli.
Cliccando su "approvo", navigando il sito o scorrendo questa pagina confermi di accettare i cookies
(che ricordiamo possono essere sempre disabilitati dalle impostazioni del tuo browser).
Leggi come vengono utilizzati i cookies su questo sito - Approvo

Replica dell'Aforsat alle dichiarazioni del vice sindaco di Viterbo, Luisa Ciambella.

"In replica alle affermazioni del vice sindaco di Viterbo, Lusia Ciambella, occorre evidenziare che purtroppo la delibera n. 531 del 31 dicembre 2015 che ha trasformato la compartecipazione del Comune in un contributo concesso direttamente all'utente con fatturazione al medesimo, a prescindere dalle buone intenzioni, nei fatti ha prodotto l'effetto di trasformare i ricoverati nelle RSA e i loro familiari in debitori diretti delle strutture sanitarie le quali infatti tramite i propri avvocati stanno cominciando a diffidare azioni legali per conseguire i pagamenti arretrati direttamente dagli utenti.

In questo modo, strutture sanitarie e persone ricoverate pur essendo dalla stessa parte contro le amministrazioni inadempienti perché entrambe subiscono le conseguenze illegittime della mancata ottemperanza alle sentenze del Consiglio di Stato retroattive, si trovano, invece,  "l'un contro l'altro armato".

Il Comune deve porre rimedio a questo effetto distorsivo massimamente ingiusto prima e a prescindere dalla formalizzazione del protocollo d'intesa con la Regione.     

Fermo restando che finchè non verrà conteggiato correttamente l'ISEE togliendo i redditi risarcitori quali l'accompagno e la pensione d'invalidità e calcolando le franchigie nella misura massima, in  ottemperanza alle sentenze del Consiglio di Stato, non si saprà con precisione quali persone con disabilità siano effettivamente "sopra-soglia" per l'accesso alle prestazioni socio-saniarie e quindi non si conoscerà l'effettiva spettanza della contribuzione. 


Avv. Liliana  Farronato   
 
Maria Laura Calcagnini, presidente Aforsat

Photogallery

Commenti

Lascia un commento

Loading...
0